Tourism Job for Peace

Donare un posto di lavoro nel turismo alle donne ucraine come “arma” per sconfiggere la guerra. E’ una iniziativa dell’Accademia Nazionale Professioni Alberghiere sotto l’Alto Patrocinio dell’Associazione “I Colori per la Pace- Colors for Peace” e dello Skal International Roma con la collaborazione della Schola Cantorum di Roma.

Fuggire per sfuggire all’orrore della guerra è un po’ come morire. Ma le Donne Ucraine la morte non la temono. La sfidano e la combattono con la forza dell’Amore per le proprie famiglie e per la propria Terra.

Donne eroiche, madri, mogli, compagne, figlie, sorelle…, le GRANDI protagoniste di questa insulsa e mostruosa guerra, in grado di affrontare e sostenere il dolore, di trattenere il pianto, di soffrire in silenzio, di mantenere la dignità, di donare un sorriso…, mentre i loro Uomini combattono in Patria per la resistenza.

Ed è proprio alla forza del dolore delle Donne Ucraine che stanno cercando un approdo sicuro in Italia, che si ispira il Progetto “TOURISM JOB FOR PEACE” promosso dall’ANPA – Accademia Nazionale Professioni Alberghiere – prima Scuola-Albergo d’Italia specializzata da 30 anni nella formazione di tutte le professioni dell’industria turistico-alberghiera, sotto l’Alto Patrocinio dell’Associazione “I Colori per La Pace – Colors for Peace”, progetto di propedeutica alla Pace a livello internazionale  e dello Skal International  Roma, l’organizzazione associativa di importanza internazionale più grande al mondo che riunisce associati appartenenti a tutti i settori delle professioni turistiche, con la collaborazione della Schola Cantorum di Roma, l’imponente corale a voci mistedella Capitale.

Un PROGETTO DI PACE PER LA PACE, fortemente voluto dalla Presidente dell’ANPA Cristina Ciferri, che intende coinvolgere tutte le imprese e gli operatori dell’industria turistica italiana nel DONARE UN POSTO DI LAVORO AD UNA DONNA UCRAINA ed offrire loro, proprio in un momento storico nel quale tutto il comparto alberghiero e ristorativo italiano soffre la carenza di reperimento di personale, con centinaia di posti di lavoro vaganti, gli strumenti concreti dell’autonomia e della indipendenza, agevolando l’iniziale percorso di inclusione sociale e restituendo in primis la dignità del vivere.

L’appello che lancia l’ANPA ad albergatori, ristoratori, aziende agrituristiche, pubblici esercizi ed a tutte le imprese turistiche italiane, è dunque quello di indicare una o più posizioni lavorative disponibili all’interno delle proprie aziende e contribuire nella raccolta fondi da destinare alla formazione professionale e linguistica delle Donne ucraine richiedenti asilo nel nostro Paese, che avranno i requisiti e l’interesse ad accogliere una simile opportunità.

L’ANPA, dal canto suo, con il supporto del suo prestigioso staff di formatori in gran parte rappresentato dai Soci SKAL, tutti manager e professionisti dell’industria turistica a livello internazionale, progetterà ed organizzerà  dei rapidi percorsi formativi tailor made, da erogare in tutta Italia in lingua italiana, inglese ed ucraina, per insegnare velocemente e tecnicamente alle Donne Ucraine,  le principali competenze per svolgere i meravigliosi mestieri dell’ospitalità alberghiera e della ristorazione, implementando, valorizzando ed in questo modo non mandando disperse, anche le molteplici potenzialità, le competenze e le qualifiche personali già maturate dalle singole donne nel proprio Paese.

E per ricambiare il gesto di solidarietà delle imprese turistiche che si renderanno disponibili a sostenere il progetto “Tourism Job for Peace”, l’ANPA chiama a sostegno la potenza consolatrice e pacificatrice della Musica invitando la Schola Cantorum di Roma ad organizzare all’interno delle imprese alberghiere italiane partner dell’iniziativa, concerti itineranti a sostegno della raccolta fondi per la formazione e dire con lepiù belle e famose “Ave Maria” della storia musicale, un corale “NO ALLA GUERRA”!

“Tourism Job for Peace” vuole dunque essere un progetto di umana e concreta solidarietà da affiancare all’ammirevole e straordinaria partecipazione dimostrata da subito dai nostri connazionali nell’avviare la macchina della solidarietà nei confronti del popolo ucraino, mettendo a disposizione appartamenti, posti letto, viveri, abiti, cure, donazioni finanziarie.

“Tourism Job for Peace” vuole porsi come modello virtuoso di una società inclusiva ed etica, che in maniera autonoma, solidale e autofinanziata, saprà garantire strumenti veloci di conforto morale e di concreto sostegno alla riconquista dell’autonomia e della stabilità economica.

Attraverso l’iniziativa “Tourism Job for Peace”, ANPA, Colori per la Pace, Skal International Roma e Schola Cantorum di Roma, invitano dunque l’industria turistica italiana ad “abbracciare” le Donne ucraine in questo momento di orribile dolore, aiutandole con la pacifica “arma” del lavoro, a diventare fiere e combattive protagoniste della propria esistenza e vitali risorse per il sostegno delle proprie famiglie. 

Un progetto che genererà un positivo scambio osmotico tra culture, competenze, background ed esperienze e consentirà non solo di assicurare pace e sicurezza alle tante famiglie rifugiate in Italia che intenderanno restare nel nostro Paese, ma anche di aiutare le stesse imprese turistiche a far crescere ed arricchire i propri staff professionali.

L’iniziativa ha già riscosso il favore di diversi imprenditori alberghieri italiani che si sono resi disponibili ad offrire posti di lavoro all’interno delle proprie aziende a partire dalla prossima stagione estiva.

Sull’ indirizzo di posta elettronica tourismjobforpeace@anpascuola.com,  tutte le imprese turistiche interessate a donare un posto di lavoro e disponibili ad ospitare i concerti di raccolta fondi della Schola Cantorum di Roma per finanziare la formazione delle donne ucraine, potranno indicare la tipologia ed il numero delle posizioni professionali offerte.

Sulla stessa email tourismjobforpeace@anpascuola.com,  tutte le Donne Ucraine interessate a candidarsi per imparare una professione turistica ed intraprendere un percorso lavorativo nelle aziende italiane, potranno indicare la propria disponibilità e inviare la personale candidatura. Stiamo lavorando sull’infrastruttura organizzativa, man mano che i vari attori definiscono sempre meglio il loro ruolo nel progetto.

Il progetto “Tourism Job for Peace” sarà sempre più strutturato per potersi integrare con le prossime iniziative e disposizioni governative italiane ed europee, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, dei media e del mondo delle imprese ed includere un numero sempre crescente di organizzazioni (tra cui istituzioni, sindacati, associazioni di categoria, enti locali, volontariati) e per poter partecipare attivamente e con successo ai programmi di integrazione ed inclusione dedicati a chi fugge dalla guerra.

Il progetto “Tourism Job for Peace” è la risposta alla ricerca di sicurezza e dignità nel lavoro che in questo momento milioni di profughi stanno cercando in Italia e nell’Unione Europea e la conferma che il potere del Sapere e della conoscenza, così come i riconosciuti e condivisi valori etico-morali del Turismo e dei suoi professionisti e la forza consolatrice e riparatrice della Musica, possano rappresentare gli strumenti vitali internazionali per promuovere la PACE e la comprensione tra i popoli.

Ufficio Stampa: pressjobforpeace@anpascuola.com

ANPA: Cristina Ciferri – Presidente – Tel. + 39 06.99706945-46; Mob. + 39 393.9230999

SKAL ROMA: Antonio Percario – MDO and Press Office – Mob. +39 335 8140712

COLOR FOR PEACE: Mario GalloSegretario alla Presidenza – Mob. +39 3482802890 (whatsapp)

SCHOLA CANTORUM DI ROMA: M° Giovanni Gava Mob. + 39 3383140770 – Laura Bitursi Mob. +39 3386882100


EnglishFrenchGermanItalianSpanish