Percorso di transizione per il Turismo

I percorsi di transizione sono il metodo adottato dall’Unione Europea per identificare, insieme a tutti gli stakeholder, una visione condivisa su specifici segmenti industriali per accelerare la digitalizzazione, convertirsi a pratiche sostenibili, aumentare la resilienza dalle crisi ricorrenti, riprendersi dalla pandemia.

Il 10 marzo 2020 la Commissione ha adottato una nuova strategia industriale. L’obiettivo era aiutare l’industria dell’UE a guidare le trasformazioni verdi e digitali e rafforzare la competitività globale dell’UE e l’autonomia strategica aperta. Alla luce dell’esperienza della pandemia di COVID-19, l’aggiornamento della strategia industriale dell’UE ha evidenziato la necessità di accelerare ulteriormente le transizioni verde e digitale e aumentare la resilienza degli ecosistemi industriali dell’UE.

A tal fine, la Commissione ha proposto l’avvio di percorsi di transizione creati in collaborazione con le parti interessate, come processo collaborativo essenziale per aiutare la trasformazione degli ecosistemi industriali.

Poiché l’ecosistema turistico è stato il più colpito dalla pandemia e deve affrontare grandi sfide per realizzare la doppia transizione, è stato il primo ecosistema industriale in cui è stato avviato un processo di co-creazione per sviluppare un percorso di transizione. L’obiettivo di questo rapporto è descrivere le misure e i risultati necessari per accelerare le transizioni verde e digitale e migliorare la resilienza dell’ecosistema turistico. L’obiettivo è incoraggiare e invitare tutti i gruppi e le parti interessate nell’ecosistema turistico a impegnarsi e svolgere la propria parte nell’iniziativa. Il lavoro per preparare il percorso ha seguito un approccio collaborativo che ha coinvolto tutti i gruppi di stakeholder. Una simile collaborazione attiva e produttiva dovrebbe supportare anche la via da seguire.

Dopo la pubblicazione di questo rapporto, la Commissione inviterà le parti interessate del turismo a presentare i loro impegni nel percorso di transizione per il turismo e stabilirà processi di collaborazione per la co-attuazione e il monitoraggio del lavoro.

Il follow-up del percorso di transizione sarà facilitato da una piattaforma online di collaborazione con le parti interessate, che sarà istituita entro la fine del 2022. Il lavoro sul percorso di transizione soddisfa anche la richiesta del Consiglio europeo nelle sue conclusioni del 27 maggio 2021 di invitare “la Commissione e gli Stati membri, in partecipazione con le parti interessate, per progettare un’agenda europea per il turismo 2030/2050”. Il follow-up delle iniziative degli Stati membri e dell’agenda dell’UE per il turismo sarà sostenuto dal comitato consultivo per il turismo.

La Commissione terrà inoltre informato il Consiglio sui progressi compiuti nella co-attuazione del percorso di transizione del turismo attraverso il gruppo di lavoro sul turismo. Il Forum industriale supervisiona i percorsi di transizione di tutti gli ecosistemi industriali e sarà anche regolarmente aggiornato sui progressi nel percorso di transizione per il turismo.

EnglishFrenchGermanItalianSpanish